Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

pof

Da questa pagina è possibile scaricare il POF aggiornato.

 
L’attuazione del P O F, previsto dall’art.3 del D.P.R. 8 marzo 1999 n. 275, costituisce un obbligo pertutte le istituzioni scolastiche.
Esso è il documento fondamentale, costitutivo dell’identità culturale e progettuale della scuola ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa dell’istituzione scolastica nell’ambito dell’autonomia.
Il Piano dell’Offerta Formativa è coerente con gli obiettivi generali ed educativi determinati a livello nazionale e riflette le esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale.
Il P.O.F. viene elaborato e redatto dal Collegio dei docenti, ma alla sua costruzione concorrono, ciascuno nell’ambito delle proprie competenze e possibilità,anche altri organi scolastici ed esterni (comitatogenitori, enti locali, agenzie formative).
Il Capo d’Istituto coordina i vari organismi, gestisce le risorse necessarie ed è responsabile dell’organizzazione; il Collegio dei docenti predispone la programmazione educativa e didattica; il Consiglio d’Istituto detta le linee generali d’indirizzo organizzativo e finanziario; gli enti locali mettono a disposizione risorse ed intervengono nella realizzazione di particolari progetti; le agenzie formative esterne offrono professionalità e competenze in concorso con l’Istituto.
 
Esigenze formative
 
L’istituto Comprensivo è consapevole che sia gli allievi con problematiche socio familiari, sia quelli che vivono l’infanzia e la preadolescenza in modo sereno e costruttivo, hanno un forte bisogno di esperienze positive, in grado di facilitare anche in ambito scolastico la strutturazione di personalità equilibrate, capaci di risolvere le difficoltà naturali dei ragazzi e comunicare tra loro e con l’ambiente, di maturare una serena affettività, di essere ricettivi e propositivi a livello culturale ed umano. Ciò in ambito scolastico equivale ad essere disponibili a interessati alla comunicazione, alla relazione e all’apprendimento.
 
L’istituto ospita anche ragazzi con problematiche particolari (ragazzi stranieri di recentissima immigrazione, alunni con situazioni socioeconomiche careni, alunni con bisogni speciali) i quali hanno bisogno che la scuola soddisfi e/o risolva esigenze formative e culturali più ampie di quelle strettamente scolastiche.

Albo Pretorio on-line

Go to top